PORTO EMPEDOCLE – E’ crisi nera, decaduto il consiglio comunale, non ci sono soldi

Dopo le dimissioni del presidente del Consiglio comunale di Porto Empedocle, Luigi Troja, sono seguite via via quelle di tutti i consiglieri, fatto che ha portato conseguentemente alla decadenza del Consiglio. “Se è vero che i 5 anni della prima legislatura Firetto sono stati virtuosi, è altrettanto vero che nella seconda l’ex sindaco ha bruciato la spesa corrente, tutti i soldi che l’Enel aveva elargito come misure compensative per il sostegno alla realizzazione del rigassificatore, in spesa corrente. Il risultato di tutto questo è che in cassa non c’è piu nulla” dice l’ex Presidente del Consiglio comunale Troja. Conseguenza di ciò è che i dipendenti comunali sono ancora senza stipendio, non vi sono soldi per le spese correnti, nemmeno per completare i lavori di Via Roma.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.