PORTO EMPEDOCLE – Fabrizio Messina a carcere duro, insorge la famiglia

E sulla drastica decisione sul 41 bis, insorge la famiglia di  Fabrizio Messina, con a capo la sorella Anna, con la divulgazione di una mail dove si ricorda  come il loro congiunto sia gravemente ammalato . Alcuni mesi fa, Fabrizio Messina ha subito un delicatissimo intervento al cuore. E proprio sulle precarie condizioni di salute del detenuto poggia l’ìnfuocata mail.

“Questo è abuso di potere, come si assume la responsabilità il Ministro della giustizia Severino di firmare il 41 bis, a una persona cardiopatica in attesa di giudizio, con le indagini ancora aperte  e con una vita appesa a un filo? Ma la legge non dice che un soggetto fino a condanna definitiva, ossia fino a condanna definitiva, fino al terzo grado di giudizio è innocente? Perché – si chiede – stanno condannando mio fratello ancora prima, applicandogli il carcere duro? Questa me la chiamano giustizia? Questa è pena di morte. Invece di tutelare la salute del detenuto la legge che fa? Gli fa il carcere duro. La legge purtroppo – continua ancora Anna Messina – non è uguale per tutti, mio fratello non ha ucciso nessuno, ma la legge piano piano ucciderà mio fratello. E’ disumano – conclude la disperata Anna- che la legge rimanga insensibile di fronte alla vita di un padre di 37 anni”.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.