PORTO EMPEDOCLE – La Cisl diffida al pagamento delle spettanze ai netturbini

La Cisl Funzione pubblica di Agrigento, tramite i dirigenti Maurizio Saia e Floriana Russo Introito, ha diffidato il Comune di Porto Empedocle al pagamento delle retribuzioni arretrate ai netturbini. Si tratta delle mensilità di febbraio e marzo 2017. La Cisl aggiunge: “Nel caso in cui il Comune di Porto Empedocle non provvedesse al pagamento delle retribuzioni entro il termine perentorio di 10 giorni a decorrere da oggi 3 aprile, il sindacato, su mandato dei lavoratori, procederà dinnanzi alle competenti sedi giudiziarie. Inoltre, fino a venerdì 7 aprile, dalle ore 12,20 alle 13,20, i lavoratori si raduneranno innanzi al Comune di Porto Empedocle per manifestare il loro disagio a causa del mancato pagamento degli stipendi.”

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.