PORTO EMPEDOCLE – La Sindaca Carmina in replica a Firetto:”Nessuna alternativa al dissesto”

Il sindaco di Agrigento, Calogero Firetto, intervenendo martedì scorso in conferenza a seguito dell’assoluzione contabile pronunciata nei suoi confronti dalla Corte dei Conti, ha affermato, tra l’altro, che a Porto Empedocle è stato un errore dichiarare il dissesto finanziario. In replica interviene la sindaca di Porto Empedocle, Ida Carmina, che afferma: “A Porto Empedocle la dichiarazione di dissesto è, ed è stata, un atto dovuto in seguito ad atti trasmessi dagli uffici finanziari. Sarebbe stato bello se avessimo avuto margini di scelta. A noi risultavano un buco di bilancio oscillante tra i 16 e i 21 milioni di euro. Basti questo a far capire il contesto in cui ci muovevamo. E non era possibile agire con misure diverse, ad esempio un piano di riequilibrio finanziario, come accertato dallo stesso dirigente del settore finanziario. Un minimo di serietà e di pudore, soprattutto quando si parla di situazioni di disastro lasciate in eredità ad altri, bisognerebbe adottarlo. Peraltro, in un atto, firmato dal dirigente Alesci, si legge che, a suo parere, i presupposti per ricorrere alla procedura di riequilibrio pluriennale al fine di risolvere la situazione di squilibrio strutturale complessivo del bilancio, nonché l’ormai conclamata situazione di crisi di cassa, sembrano non emergere nell’attuale contesto. Alesci quindi, prendendo atto della situazione, riteneva come necessaria la tempestiva attivazione della procedura di dissesto per ristabilire le condizioni di tutela per i creditori e per ristabilire la piena funzionalità dell’amministrazione a beneficio della collettività amministrata”.

 

Condividi
  • 3
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.