PORTO EMPEDOCLE – Nessuna perizia psichiatrica per Libertino Vasile Cozzo

Non ci sono i presupposti per sostenere che la causa dei comportamenti dell’empedoclino Libertino Vasile Cozzo, 37 anni, siano dettati da un disturbo dovuto al sistematico consumo di alcolici. E’ questa la valutazione del Giudice del Tribunale di Agrigento, Simona Siena, che ha rigettato la richiesta di perizia psichiatrica avanzata dall’avvocato Raimondo Tripodo, difensore di Vasile Cozzo, arrestato il 17 aprile scorso dai poliziotti del Commissariato di Porto Empedocle, diretti dal vice questore aggiunto Cesare Castelli. Accolta dal Giudice Siena, invece, la produzione di alcuni documenti, ritenuti importanti dalla difesa dell’imputato. Il processo sarà celebrato con il rito abbreviato.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.