PORTO EMPEDOCLE – Omicidio Adorno, De Rubeis in carcere

La Cassazione ha rigettato il ricorso contro l’ordine d’arresto confermato dal Tribunale del Riesame, e, dunque, si e’ costituito in carcere, accompagnato dall’ avvocato Nino Gaziano, Giuseppe De Rubeis, 29 anni, di Porto Empedocle, idraulico, accusato dell’omicidio di Giuseppe Adorno , 24 anni, anche lui di Porto Empedocle. De Rubeis rispondera’ anche di calunnia perchè avrebbe accusato come autori dell’omicidio di Giuseppe Adorno i fratelli Giuseppe, Gerlando e Giovanni Distefano e Giuseppe Filippazzo, poi scagionati.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.