PORTO EMPEDOCLE – Pescatori di frodo bloccati dalla Guardia Costiera

Gli uomini della Capitaneria di Porto di Empedocle, al Comando del Capitano di Fregata Gennaro Fusco, hanno portato a termine una importante attività di contrasto nei confronti della pesca del novellame, ossia gli stadi giovanili dei pesci (come sardine e acciughe) impiegati per ripopolamenti.
Nello specifico, i militari sono entrati rapidamente in azione  in seguito ad una segnalazione telefonica che riferiva la presenza di imbarcazioni abusive che effettuano la pesca del novellame con strumenti illegali, nelle immediate vicinanze del molo di ponente del porto, più specifico nella più rinomata Zona Kaos,dove nell’oscurità della notte venivano intercettate 2 unità intente ad iniziare le attività di pesca di frodo. Complessivamente venivano posti sotto sequestro n° 2 attrezzi da pesca professionale di
tipo sciabica da natante ciascuno di 30 metri circa regolarmente armati comprensivi di sacco
denominato in gergo “velo”; questa è una rete da pesca a circuizione con una maglia molto sottile,
usata soprattutto nelle marinerie sicule.

Condividi
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    6
    Shares
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.