PORTO EMPEDOCLE – Processo “Hardom 2″: Luca Adorno rinviato a giudizio

Il Gup del Tribunale di Palermo ha disposto il rinvio a giudizio per Luca Adorno, 26 anni, di Porto Empedocle (fratello di Giuseppe ucciso e poi dato alle fiamme nell’agosto del 2009), coinvolto insieme ad altri 8 soggetti nell’inchiesta antidroga denominata “Hardom 2″. Adorno è l’unico  imputato ad aver scelto di essere giudicato con il rito ordinario. Gli altri sette, infatti, hanno optato per il rito abbreviato. Si tratta di  Fabrizio Messina, 36 anni, fratello dell’ex capo mafia Gerlandino, Raimondo Macannuco, 31 anni, Salvatore Lombardo, 24 anni, Bruno Pagliaro, 22 anni, Giancarlo Buti, 24 anni, Giuseppe Antonio Patti, 35 anni, e Calogero Noto, 32 anni, tutti di Porto Empedocle. Il processo nei loro confronti comincerà il 9 ottobre.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.