PORTO EMPEDOCLE – Raccolta rifiuti, nuova protesta dei lavoratori

A Porto Empedocle piove ancora sul bagnato della raccolta differenziata. I sindacati, tramite il rappresentante Rsu Giovanni Moscato, hanno informato le imprese della Realmarina, titolare dell’appalto della nettezza urbana, che domani, giovedì 31 gennaio, i lavoratori si asterranno dal lavoro nelle ultime due ore del turno di servizio, così come accaduto nei giorni scorsi ad Agrigento e Canicattì. E ciò a causa dei ritardi da parte del Comune nel pagamento delle fatture arretrate alle imprese che, a loro volta, non sono in grado di pagare gli stipendi agli operai. Nel frattempo la Cisl ha proclamato una giornata di sciopero, l’11 febbraio, se nel frattempo non saranno pagati gli arretrati. I dirigenti Cisl Umberto Nero e Mario Stagno spiegano: “Non sono stati ancora pagati gli stipendi dei mesi di marzo, aprile e maggio del 2017, i mesi di settembre, ottobre e novembre del 2018 e la 13esima mensilità appena trascorsa. Inutili si sono rivelati i tentativi di mediazione in Prefettura”.

 

Condividi
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.