PORTO EMPEDOCLE – Restituita ditta confiscata a Maurizio Traina

La Corte d’Appello di Palermo ha disposto il dissequestro dell’impianto di produzione di calcestruzzo della ditta Traina Maurizio di Porto Empedocle, intestato allo stesso  e sequestrato dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo il 6 luglio 2011. Il 5 aprile del 2005 Maurizio Traina e i suoi fratelli sono stati arrestati perche’, secondo i magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Palermo e i poliziotti della Squadra mobile di Agrigento, avrebbero monopolizzato il mercato dei calcestruzzi nella zona di Porto Empedocle usando metodi mafiosi. L’ 8 giugno del 2009 la Cassazione ha confermato 8 anni di reclusione a carico di Maurizio Traina, gia’ scontati.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.