PORTO EMPEDOCLE – Scoperto cantiere con tre operai in nero. In due percepivano il reddito di cittadinanza

Senza alcuna autorizzazione, stavano trasformando un magazzino, di 150 metri quadrati, nel centro di Porto Empedocle in un’autocarrozzeria. Quattro persone, tutte empedocline, sono finite nei guai. Due dei tre operai trovati nel cantiere, stavano lavorando, nonostante percepivano il reddito di cittadinanza. Il committente dei lavori, un 31enne,senza la necessaria concessione edilizia e tre operai, un 45enne, un 40enne, e un 23enne, sono stati denunciati, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica, per abusivismo edilizio. Due dei tre operai anche di truffa ai danni dello Stato.

Il blitz è scattato, da parte dei carabinieri della Stazione di Porto Empedocle, collaborati dai responsabili dell’Ufficio tecnico comunale.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.