PORTO EMPEDOCLE – Sindaco Firetto su flussi migratori e appello a Renzi

“Lo Stato è distratto!”. Questo il commento del sindaco di Porto Empedocle , Lillo Firetto, impegnato in queste ore a gestire l’emergenza immigrati con lo sbarco sul molo di migliaia di extracomunitari salvati  in mare dai mezzi navali della Marina Militare.  “Si sta affrontando l’emergenza immigrati in modo indegno, con assenza di minimali presidi, scaricando  impropriamente e totalmente il peso sul Comune di Porto Empedocle!”.

E Firetto ha lanciato stamane un accorato appello al premier Matteo Renzi, “da sindaco a sindaco”, affinché s’intervenga per far uscire la cittadina dall’emergenza in cui è piombata nelle ultime ore  dopo lo sbarco sul molo, da parte dei mezzi navali della Marina Militare, di migliaia di immigrati salvati in mare. Oggi sono in arrivo migliaia di immigrati in assenza di minimali strutture, perfino mancanza di acqua, bagni chimici e di ogni elementare risposta a bisogni primari. Una emergenza nell’emergenza. Il protrarsi di questa condizione – conclude Firetto nel suo appello all’ex sindaco di Firenze, Renzi – ucciderà definitivamente le possibilità economiche di un territorio che faticosamente cerca una opportunità di crescita e di sbocco occupazionale”.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.