PORTO EMPEDOCLE – Tar conferma 800mila euro al Comune

L’ assessorato regionale allo sport, il 19 luglio scorso, ha approvato la graduatoria dei progetti presentati nel settore, e il Comune di Porto Empedocle è stato utilmente collocato per il completamento del campo sportivo comunale, per un importo di 800mila euro. Il Comune di Alia, non utilmente collocato in graduatoria, ha proposto ricorso al Tar contro l’ Assessorato e il Comune di Porto Empedocle per l’annullamento della graduatoria. In giudizio si è costituito il Comune di Porto Empedocle, in persona del sindaco, Calogero Firetto, difeso dall’ avvocato Girolamo Rubino. Dunque, l’ avvocato Rubino ha sostenuto la correttezza dell’operato della Commissione Esaminatrice, “munita di un potere discrezionale nell’attribuzione dei punteggi, insindacabile da parte del giudice amministrativo ad eccezione di ipotesi di eccesso di potere o di violazione delle norme contenute nel bando di gara, insussistenti nella procedura controversa”. Il Tar ha accolto le argomentazioni difensive, ed ha confermato la validità della graduatoria e quindi del finanziamento a favore del Comune di Porto Empedocle.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.