PORTO EMPEDOCLE – Tentò di rubare un’autoradio, condannato Bianchi

Secondo il giudice tentò di rubare un’autoradio con un cacciavite. Natale Bianchi, l’empedoclino di 35 anni arrestato il 26 giugno nell’operazione antimafia “Nuova Cupola”, che all’epoca dei fatti faceva il parcheggiatore abusivo, rimedia una nuova condanna. Il giudice monocratico Michele Còntini gli ha inflitto due mesi di reclusione per l’accusa di tentato furto. Assoluzione, invece, come chiesto dal difensore, l’avvocato Davide Casà, per l’imputazione di porto ingiustificato di arma. Il pubblico ministero Maria Luisa Butticè aveva chiesto la condanna sei mesi di reclusione per tutte le accuse. Bianchi il 4 luglio del 2009 era stato denunciato dai carabinieri che lo avevano sorpreso a Giallonardo mentre tentava di rubare un’autoradio da una Fiat Punto aiutandosi con un cacciavite.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.