PORTO EMPEDOCLE – Trovata l’arma per uccidere Pietrino Falzone

Sarebbe stata trovata l’arma utilizzata la notte del 27 maggio per uccidere Marco Falzone, il giovane empedoclino accoltellato dal padre. Sarebbe un coltello utilizzato per la pesca, con la lama appuntita e il manico in osso, della lunghezza complessiva di circa 20 centimetri, che si trovava in casa della famiglia, nascosto in portaoggetti di terracotta.

Il coltello sarebbe stato trovato dai carabinieri martedì scorso; gli esami in laboratorio avrebbero provato che la lama coincide con la ferita riportata dal ragazzo.

Il padre, Pietrino Falzone, che aveva confessato di aver accoltellato il figlio mentre stava cenando brandendo il coltello che stava utilizzando a tavola, avrebbe cambiato versione affermando di aver utilizzato quel coltello per la cena. Il sospetto degli inquirenti, però, è che uno tra l’uomo, la moglie, la loro figlia e il nipote della coppia, non dica la verità.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.