Positività migranti, Calogero Pisano: notizia preoccupante, si faccia di tutto per tutelare salute degli agrigentini

Il Dirigente nazionale di Fratelli d’Italia, Calogero Pisano, commenta la notizia della positività di 28 migranti presenti a bordo della nave-quarantena, Moby Zaza, ancorata nella rada di Porto Empedocle: “La notizia dei 28 migranti positivi al coronavirus presenti sulla Moby Zaza, e del migrante risultato positivo arrivato con la nave ONG Sea Watch e ricoverato presso il reparto di malattie  infettive dell’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta, desta enorme preoccupazione.

Non tutti i migranti che arrivano sulle nostre coste, infatti, passano attraverso il filtro sanitario della Moby Zaza, vista la limitata capienza della stessa nave (di circa 280 unità), molti di essi adempiono, o per meglio dire (considerate le fughe dei giorni scorsi) dovrebbero adempiere agli obblighi della quarantena nelle strutture di accoglienza presenti in città, ed è un fatto oggettivo che tanti clandestini riescono ad approdare, con barche di piccole dimensioni, sulle nostre coste, riuscendo a circolare liberamente per le strade fin quando non vengono rintracciati e bloccati dalle forze dell’ordine.

Non possiamo ancora una volta non sottolineare come la politica dei porti spalancati del Governo PD-M5S, stride con le restrizioni e i sacrifici a cui sono stati sottoposti gli agrigentini, che con il loro responsabile comportamento sono riusciti a contrastare efficacemente la diffusione della pandemia, arrivando sostanzialmente al cosiddetto “contagio zero”.

Fratelli d’Italia da mesi denuncia la pericolosità di questa situazione, subendo per questo attacchi da parte di qualcuno che, forse mosso da interessi personali, ci accusa pretestuosamente di razzismo, ma noi proseguiremo nella nostra battaglia per la tutela della salute degli agrigentini”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.