PROMOZIONE – Il Casteltermini batte lo Sciacca e riapre i giochi

C’era tanta, molta attesa, per il big match dello stadio Ferdinando Lombardo di Casteltermini ,valevole per la 19esima giornata del torneo di Promozione girone A. Si respira aria da alta quota, aria da vertice. Di fronte la prima ,contro la seconda, le due squadre, sicuramente tra le più in forma e, con un cammino molto simile, frutto di una serie di risultati che le hanno proiettate in testa a duellare per la vittoria finale del campionato. Lo Sciacca prima di questo match è reduce da 11 vittorie consecutive, stessa striscia che il Casteltermini aveva inanellato nel girone di andata. Insomma, ci sono tutti i presupposti per un match avvincente e spettacolare e, il numeroso pubblico accorso allo stadio, alla fine è rimasto soddisfatto. Si registra il pienone, con una nutrita rappresentanza arrivata anche da Sciacca, tutto fila liscio, è una bella giornata di sport. I saccensi hanno 6 punti in più rispetto ai granata che non vincono da 3 turni. La formazione di mister Piazza può assestare il colpo decisivo in caso di vittoria è, invece, il Casteltermini a partire meglio e con scioltezza . La formazione granata del Presidente Salvino Sanvito già al secondo minuto  conquista un calcio di rigore,  trasformato da Stefano Piazza. Lo Sciacca potrebbe pareggiare il match, quando al 15’ l’arbitro Loiodice di Collegno decreta un penalty anche agli ospiti, ma Galluzzo che, solitamente non sbaglia mai , si fa ipnotizzare da Allegro, saccense anche lui ma schierato nella porta avversaria. Probabilmente è l’episodio che decide il match, perché da questo momento in poi, il Casteltermini non lascia scampo alla capolista e macina il suo solito gioco spumeggiante. Al 21’ trova il raddoppio con Sylla che fa esplodere ancora lo stadio Lombardo, su assist di Stefano Piazza. Al 34’ il Casteltermini  trova la terza rete con Basiru, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Le eccessive proteste di Abbene che faceva rilevare un probabile fallo di mano nell’azione del gol  del Casteltermini hanno portato all’espulsione del calciatore neroverde. Nonostante l’inferiorità numerica ad inizio ripresa, al 48’ lo Sciacca prova a rientrare nel match con una punizione tirata in maniera perfetta da Tummiolo per il 3-1. Ma la formazione di mister Pino La Bianca non demorde e non si disunisce, forte dell’uomo in più e supportata dal suo caloroso pubblico, al 68’ trova il gol del definitivo 4-1 con Agnello da poco subentrato a Giuliano. Al triplice fischio è il tripudio del pubblico di fede granata con applausi all’indirizzo dei propri giocatori e anche verso gli ospiti a sancire una bella giornata di sport indimenticabile. E soprattutto a delineare che il campionato è riaperto. Ed in corsa non c’è solo il Casteltermini ora a meno tre dallo Sciacca ma anche la Folgore di Castelvetrano a meno quattro grazie al rotondo successo sul Villabate e la Mazarese a meno 5 grazie al successo esterno di Casteldaccia. Insomma, un campionato tutto da seguire, in cui potrebbero essere decisivi gli scontri diretti.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.