PROMOZIONE – Inizia a Partinico l’avventura della Libertas Racalmuto

Inizia dalla lontana trasferta di Partinico il campionato di Promozione della Libertas Racalmuto. Debutto tutt’altro che facile. Una trasferta delicata sul campo di una formazione che vuole ben figurare in questo campionato di Promozione e che ha al timone della società un’ambiziosa Presidentessa , Antonella Radicelli, imprenditrice 40 enne, nel settore della solidarietà. Insomma, una donna in carriera, che ha una grande passione per il calcio. E questa rapprenseta già una novità di tutto rispetto per un campionato di Promozione siciliano ai nastri di partenza, in un girone A che si prospetta incandescente. La Radicelli vuole riportare in alto il calcio a Partinico come ai tempi della Serie D.  La Libertas Racalmuto, dal canto suo, proviene, invece dall’alto essendo retrocessa dal torneo di Eccellenza. Nuovamente affidata al professionale mister Angelo Consagra cercherà tra giocatori confermati (trattasi da sempre dello zoccolo storico) nuovi( tra i quali anche una serie di juniores interessanti alcuni prodotti in casa) e soprattutto la colonia proveniente dall’Argentina e dalla Spagna. Insomma, il Dg Biagio Calvano ha messo a disposizione di Consagra una rosa che possa ben comportarsi nel difficile torneo di Promozione per poter mirare ad una salvezza tranquilla. Buone indicazioni sono arrivate anche dal doppio confronto di Coppa Italia, nonostante l’eliminazione contro il Raffadali. Ma in entrambe le gare, una persa per 0-2 in casa e l’altra pareggiata 1-1 fuori, mai, la Libertas ha sofferto gli avversari nonostante l’assenza di tutti gli stranieri ancora in attesa dei transfert. Si spera, di poter ritornare da Partinico con un risultato positivo, per poi, proettarsi nei 5 derby consecutivi il calendario ha sorteggiato per un avvio per nulla favorevole. La gara d’esordio tra “Partinicaudace e Libertas Racalmuto2 è piena di incognite e se dovessimo azzardare un pronostico ci giochiamo una tripla, dove tutto può succedere.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.