PROVINCIA – Sopralluogo nella zona montana dell’assessore Scozzari

L’assessore provinciale alla viabilità, Totò Scozzari, l’ing. Mimmo Di Carlo ed al geometra Giuseppe Mattaliano, dellUfficio Tecnico Provinciale, hanno effettuato per l’intera mattina di oggi, un lungo ed accurato sopralluogo sulla rete viaria della zona della montagna interessata da frane a causa dell’ondata di maltempo abbattutasi sul territorio agrigentino.

Scozzari ed i tecnici dell’Utp hanno monitorato l’intera rete stradale secondaria individuando il tipo di intervento per ogni singola frana da mettere in atto nel volgere di poco tempo. Alcune frane, infatti, potranno essere rimosse con mezzi e personale dell’Ente Provincia.

Scozzari si dice fiducioso che nel volgere di poco tempo, la normale viabilità nella zona della montagna sarà ripristinata.

Il sopralluogo di questa mattina riguarda  la provinciali che collega  Casteltermini con Acquaviva Platani, la SP che collega la stazione ferroviaria di Cammarata Scalo con il centro per comune montano, la Casteltermini – San Biagio Platani, la Casteltermini – Cozzo Disi e la zona di contrada Passo Fonduto.

L’assessore alla viabilità Scozzari ha già trovato le risorse finanziare che “… grazie al Presidente della Provincia, Eugenio D’Orsi, – ha detto – ho già il finanziamento per intervenire ad eliminare le numerose frane abbattutesi a causa del maltempo sulla viabilità provinciale di questa importante zona produttiva della montagna agrigentina. Debbo anche ringraziare i tecnici dell’Utp per l’alta professionalità mostrata nell’affrontare e risolvere i problemi causati dalle frane alla viabilità secondaria del territorio. La Provincia, comunque, è impegnata in un capillare controllo dell’intera viabilità provinciale che si snoda sul territorio agrigentino ed è pronta ad intervenire con personale e mezzi propri per il ripristino della circolazione motorizzata sull’intera rete secondaria”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.