RACALMUTO – Nominati i 3 commissari e martedi arriva il Ministro Cancellieri

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitani ha firmato il decreto di scioglimento del consiglio comunale di Racalmuto e ha contestualmente, e per la durata di 18 mesi, nominato la commissione straordinaria che dovrà gestire l’ente. A comporre la commissione sono: Gabriella Tramonti, vice prefetto, e i vice prefetto a riposto Enrico Galeani ed Emilio Saverio Buda. La commissione straordinaria dovrebbe insediarsi già nei prossimi giorni, forse addirittura la stessa mattina- qualche ora prima- in cui è prevista la visita del ministro dell’Interno, Anna Maria Cancellieri. L’ex Prefetto di Catania, dovrebbe giungere nel paese della Ragione, martedi 10 aprile alle ore 10.30 circa. Non c’è ancora un programma ufficiale della visita, ma da indiscrezioni che circolano insistentemente nel paese, Anna Maria Cancellieri dovrebbe prima incontrare la neo commissione straordinaria e poi visitare il teatro “Regina Margherita”, il circolo dell’unione- ossia il circolo di Leonardo Sciascia e poi la fondazione Sciascia. In forse, una tappa presso la miniera di sale Italkali, dove la scorsa settimana  sono distrutti i camion della ditta Falco Abramo. L’arrivo del Ministro dell’interno a Racalmuto ha come obiettivo, quello di dimostrare ancora una volta, che lo Stato c’è , che è presente e che, dopo le faide , gli omicidi, le retate di mafia e lo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni mafiose.  Un segnale di forte ripristino della legalità ma soprattutto delle regole infrante in tutti questi anni. Dunque, la Cancellieri dovrebbe portare a Racalmuto una ventata di fiducia e soprattutto di speranza. Due elementi che, pian pianino sono andati smarriti tra la popolazione sempre più abbandonata al suo destino. E sotto gli occhi di tutti, il paese ormai alla deriva, privo di una qualsivoglia reazione. Ebbene, con l’arrivo dei tre nuovi funzionari e soprattutto del Ministro dell’interno si vuole aprire un nuovo corso, una nuova era. Ma soprattutto si cerca il riscatto di una società, di una comunità per troppi anni soffocata da triste vicende che, ancora oggi non state del tutto sopite e superate.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.