RACALMUTO – A 10 anni dalla morte del tenore Puma, l’assessore Picone ricorda l’uomo e l’artista

Dieci anni fa moriva il tenore racalmutese Salvatore Puma. 

Il Comune di Racalmuto, attraverso l’assessore alla Cultura Salvatore Picone, ricorda l’uomo e l’artista che, negli anni del dopoguerra, ha calcato le scene dei teatri più prestigiosi d’Italia e del mondo.

“Un cittadino illustre che ha dato tanto alla nostra città – dichiara l’assessore Picone – Puma è stato senz’altro tra i tenori lirici più noti, assieme al suo amico e concittadino Luigi Infantino. Ricordarlo è un dovere di tutti noi, anche per il generoso gesto che, un anno prima di morire, ha fatto per i suoi cittadini e cioè la donazione dei suoi costumi teatrali alla città”.

Al foyer del teatro Regina Margherita, infatti, è aperta tutti i giorni la mostra permanente dei costumi di scena indossati dal tenore Puma.

“Ricordo bene l’entusiasmo del tenore quando tornò nella sua Racalmuto per donare i suoi costumi – ricorda Picone – ed è giusto che il paese ricambi dedicando una strada del paese al tenore che ha fatto parlare di Racalmuto anche attraverso la lirica”.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.