RACALMUTO – Appello per “salvare” le case dello scrittore Leonardo Sciascia

Le due case dove nacque e dove abitò tre anni, in via Salita Monte, e dove visse da ragazzo, Leonardo Sciascia e dove poi si è trasferito da sposato, dal 1948 al 1957, nella strada che oggi porta il suo nome, a Racalmuto (Ag) sono in vendita. Sulle porte di legno vecchio spiccano il cartello dell’immobiliare Penzillo.
Nell’abitazione in via Sciascia, fra l’altro, lo scrittore, redasse buona parte de “Le parrocchie di Regalpetra”, la sintesi autobiografica della sua esperienza come maestro alla scuola elementare «Generale Macaluso» pubblicato nel 1956. La palazzina più vecchia su due livelli è fatiscente, ha un terrazzo ed è ormai piena di immondizia e materiale di risulta. L’altra è meglio conservata ma andrebbe restaurata.
L’ex sindaco di Racalmuto Enzo Sardo ha lanciato dai media locali un appello al presidente della Repubblica e al governatore siciliano Rosario Crocetta per la casa di via Sciascia: «Non possiamo permettere che la casa vada in vendita a un privato cittadino «scrive Sardo, che vorrebbe che la «casa possa essere acquistata da un ente pubblico» e «concessa in uso alla fondazione Sciascia per utilizzarla come casa museo». Appello ribadito oggi dal sindaco Emilio Messana.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.