RACALMUTO – Colpo grosso, furto da oltre 50 mila euro in un’abitazione di periferia

Malviventi in azione  in una residenza di tre anziani fratelli pensionati in Contrada Zaccanello alla periferia di Racalmuto. Criminali che, avrebbero minacciato e strattonato gli stessi, prima di mettere a segno il loro colpo. Approfittando della porta lasciata aperta da uno dei fratelli uscito per andare nello spiazzo di fronte casa, i malviventi hanno fatto irruzione in casa.

All’opera tre soggetti , pare a volto coperto, che avrebbero rinchiuso in uno sgabuzzino le vittime, facendo così razzia di quello che di prezioso era presente all’interno della residenza. Un colpo da 50 mila euro, nascosti dietro una cucina, e oggetti in oro, nonché buoni del tesoro da 2500 euro cadauno riposti in un cassetto. Oltre 60 mila euro il valore stimato.

Messo a segno il colpo gli stessi avrebbero poi abbandonato in fretta la residenza. Lanciato l’allarme sono intervenuti gli uomini delle Forze dell’Ordine che ora indagano su quanto accaduto. Non è escluso che i malviventi erano a conoscenza della presenza del denaro e dei numerosi oggetti preziosi. A quanto pare, i tre fratelli, erano già stati derubati ad inizio anno, sempre nella loro abitazione, anche allora il bottino fu abbastanza cospicuo , il cui ammontare fu quantificato in circa 20 mila euro.

Un fascicolo di inchiesta è stato aperto dalla Procura della Repubblica di Agrigento. Indagini sono in corso. Il danno non è coperto da alcuna polizza assicurativa Durante la fuga, i delinquenti hanno perso anche qualche banconota. Infatti, i rapinatori sono scappati verso contrada Serrone, dove i carabinieri hanno recuperato alcune banconote cadute durante la fuga.

 I tre fratelli, chiusi in uno sgabuzzino durante il colpo e visibilmente scossi/ frastornati, sotto choc per il nuovo furto subito , sono già stati sentiti dagli investigatori . Si tratta di una pensionata di 79 anni e  i fratelli anche loro pensionati, rispettivamente di 83 e 73 anni. E’ caccia ai malviventi.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.