RACALMUTO – Elezioni 2014, penultimo comizio della lista “Borsellino Sindaco”[FOTO]

Di fronte ad una buona presenza di pubblico  si è tenuto il penultimo comizio della lista “Borsellino Sindaco”.

Un gruppo di persone con a capo il candidato Sindaco Carmelo Borsellino, che in questo frangente hanno dimostrato, di sapere mettere da parte le loro divergenze per un fine nobile: il benessere del cittadino, mettendo i racalmutesi prima di tutto. Tanti i temi trattati, è nessun attacco ai competitors, ma solo semplici chiarimenti alla cittadinanza.

All’unanimità, dal palco, il plauso ai racalmutesi, ai giovani e non, che nei momenti più difficili sanno far squadra e con enorme capacità di organizzazione riescono dove l’Amministrazione sembra essere cieca e sorda.
Non sono però nemmeno mancate le critiche,sempre in maniera garbata ed elegante ad un Paese che da  anni attende risposte serie basate sullo sviluppo e l’occupazione.

“Insomma, il progetto  della lista “Borsellino Sindaco”ha diffuso la propria missione, dimostrando coesione e compattezza attorno al proprio leader Carmelo Borsellino a cui va rinnovata piena stima e fiducia non solo dal proprio entourage ma da tutta la cittadinanza” ha esordito Nicoletta Marchese .

Hanno comiziato oltre a  Nicoletta Marchese,  Cinzia Leone e Giusi Casodino tutte e tre designate assessori, e poi, spazio e voce anche ai candidati consiglieri: Jessica Pirrera, Maria Mulè, Tiziana Borsellino, Giusi Castellano, Filomena Morreale.

Carmelo Borsellino nel suo intervento ha voluto ringraziare tutti gli amici e simpatizzanti in paese, per aver condiviso la sua candidatura a sindaco per le elezioni amministrative del 25 maggio.

“Devo ringraziare le 15 persone che con umiltà, rispetto e tanto coraggio hanno scelto di accompagnarmi e sostenermi in questa avventura.

La loro scelta consapevole di candidarsi, è stata determinata da una approfondita discussione sui problemi e sulle necessità che oggi il paese esige. Prendendo visione della lista- ha rilevato- potrete notare e constatare della presenza del 50 per cento di quote rosa, dieci donne in lista per noi è già un primo successo.

Borsellino ha evidenzato come ormai la nostra vita sia incentrata sull’informazione, ma di stare molti attenti alla disinformazione che ancora si vuole portare avanti, in principal modo in questi giorni.  Non abbiamo trascurato la tipologia dei candidati: c’è l’operaio, il dipendente, lo studente universitario, il docente,l’imprenditore, il libero professionista.

“Ebbene vi posso dire da questo palco che mai come in questo momento noi e il sottoscritto compreso ci sentiamo diversi dagli altri. Non ho capito perchè poi dobbiamo essere uguali agli altri. Siamo diversi perchè alle spalle non abbiamo i poteri forti, non ci sono gerarchie, perchè abbiamo una visione  politica che vede il cittadino protagonista e non spettatore delle scelte amministrative.

Una visione che guarda la realtà e la affronta con senso di responsabilità.C’è bisogno di rinnovare la politica, nei suoi metodi innanzi tutto nell’amministrare la cosa pubblica, nel rapporto con i cittadini e con le altre istituzioni, ricercare, rispettare e valorizzare nuove risorse.

Avvieremo una nuova stagione di impegno civico per il nostro paese che privilegi il dibattito, il confronto la dialettica nell’interesse generale dei problemi che sono tanti. Senza promettere niente a nessuno. Ci vorranno tre/quattro anni per poter vedere i primi risultati, ma il mio ottimismo mi fa pensare, che alla fine ce la faremo.

Infine, Borsellino si è soffermato, ancora una volta, sul suo ruolo di revisore dei conti al Comune dal 2005 al 2008, sulla prossima apertura del suo albergo, previsto per il 15 giugno , dove assolutamente, per il momento, non avverranno assunzioni come si dice in giro, e che la sua missione in Comune  non è assolutamente mirata con gli interessi delle sue attività. “Non credo che da un Comune come quello di Racalmuto in pre-dissesto, si possa pretendere nulla. C’è solo da lavorare per evitare le patire galere” ha ironicamente dichiarato.

Con la massima umiltà e serietà proponiamo un programma sobrio che possa rendere la nostra città più vivibile, teso a migliorare lo stile di vita della nostra comunità. Rendendo ogni cittadino, ogni operatore, protagonista e responsabile della vita quotidiana della nostra città.

Dobbiamo essere comunque tutti quanti protagonisti e responsabili della rinascita della nostra città. Occorre uno scatto d’orgoglio da parte di tutti.

Oggi noi non vi promettiamo niente ma vi offriamo il nostro impegno, la nostra serietà, la nostra semplicità, la nostra preparazione, la nostra speranza, con la consapevolezza che con il vostro consenso, con il vostro aiuto, possiamo contribuire al riscatto di Racalmuto.

Concludendo con un “Viva Racalmuto”

Giovedi su Studio 98 canale 95 del digitale terrestre potrete seguire la messa in onda integrale del comizio, a breve Vi comunicheremo gli orari.


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.