Racalmuto ha un magistrato, è Graziella Luparello

Racalmuto nell’occhio del ciclone, una volta tanto, non solo per notizie negative: vedi fatti di mafia, droga o cattiva politica. Finalmente in questi giorni, è stato bagnato un evento, forse, senza precedenti per la storia racalmutese.  Quella di Graziella Luparello è una bella storia, una storia dalla quale l’attuale Racalmuto deve trarre esempio. A Racalmuto, la si ricorda come avvincente giocatrice di basket, spesso determinante nelle sfide della sua squadra. Nella città dei Templi la dottoressa Luparello è molto conosciuta da tempo, ancor prima di diventare una promettente giudice. In tanti la ricordano con la divisa e il cappello della polizia di Stato, impegnata come poliziotto di quartiere specie in via Atenea. I suoi modi cordiali, la sua cultura mai ostentata sono state caratteristiche che l’hanno fatta conoscere da tanta gente. Luparello ha vinto il concorso per entrare in magistratura, insieme a un altro per aumentare di grado in polizia.
Alla fine ha scelto per la prima strada. Graziella Luparello andrà a ricoprire il settore del primo collegio della seconda sezione penale. A Graziella Luparello gli auguri da parte della nostra redazione.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.