RACALMUTO – Lettera per gli auguri di pasqua del Sindaco Vincenzo Maniglia

Cari concittadini,

oggi è Venerdì Santo e storicamente è un giorno triste, ma quest’anno per noi racalmutesi lo è ancora di più perché siamo in zona rossa.

Fino a qualche settimana fa avevamo pochissimi contagi e ci siamo sentiti un po’ più tranquilli e liberi, ma adesso tocchiamo con mano che il virus c’è, ciascuno di noi potrebbe essere inconsapevolmente asintomatico e non dobbiamo pensare che la colpa sia sempre degli altri.

La colpa è solo di un virus invisibile che per il suo ciclo vitale ha bisogno di propagarsi da persona a persona.

Anche se l’anno scorso abbiamo passato le feste a casa non eravamo ancora consapevoli cosa ci avrebbe riservato il futuro. Non avevamo avuto contagi e ci basavamo sulle notizie in tv.

Io, come forse tanti di voi, pensavo che in qualche mese saremmo tornati alla normalità, invece è passato un anno e siamo ancora “prigionieri” di un nemico invisibile chiamato Coronavirus.

Anche quest’anno non possiamo incontrarci in piazza, nelle processioni e non ci sarà lo scambio di auguri con abbracci, baci e strette di mano, non possiamo riunirci nelle nostre campagne nel lunedì di Pasquetta, ma questo non ci deve abbattere, dobbiamo proiettarci al futuro, guardare sempre il lato positivo e pensare che quelle cose che un tempo erano “normale routine” e che ora riusciamo ad apprezzare di più, ritorneranno presto.

Almeno per oggi vi chiedo di unirci insieme per contrastare la diffusione del virus cercando di non assembrarci e rispettando le Ordinanze Regionali e i Decreti Nazionali, non perché è la legge che ce lo impone, ma perché è giusto così per il bene di tutti.

Non è facile per nessuno rinunciare alla propria libertà, ma almeno per queste festività pasquali proviamo a fare ognuno la nostra parte.

Voglio fare un ringraziamento particolare a tutti quei cittadini, e sono tanti, che fino ad ora, con senso di civiltà e diligenza hanno rispettato le regole e, anche se sono stanchi, so che continueranno a rispettarle.

Gli Auguri vi giungano dalla Giunta, dai Consiglieri e dalle Forze Politiche, che in questo anno pesante di covid, si sono impegnate al mio fianco per cercare di dare il meglio possibile per il Paese. Andiamo avanti a testa alta consapevoli che per ogni scelta o decisione ci sarà sempre qualcuno che non sarà d’accordo e che lui/lei avrebbe fatto diversamente. Siamo in democrazia e accettiamo tutto.

Buona Pasqua a tutti e buona guarigione soprattutto ai nostri piccoli guerrieri che in questo momento stanno sconfiggendo il “nemico invisibile”.

     Il Sindaco

Vincenzo Maniglia

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.