RACALMUTO – L’imprenditore Calogero Romano condannato a 4 anni e 6 mesi per bancarotta

I giudici della seconda sezione penale, presieduta da Giuseppe Miceli, hanno condannato a 4 anni e 6 mesi di reclusione l’imprenditore di Racalmuto, Calogero Romano, 63 anni, accusato di bancarotta fraudolenta insieme al figlio Leandro al quale sono stati inflitti due anni di reclusione.

Secondo i giudici fece sparire capitali, mezzi e risorse dalle sue imprese con operazioni simulate e distribuzioni di utili indebite: l’obiettivo era far finire tutto in altre aziende del suo stesso gruppo con la sola finalità di sottrarsi ai debiti in vista del fallimento.

„Il pubblico ministero Cecilia Baravelli, all’udienza precedente, aveva chiesto 8 anni di reclusione per il padre e 3 anni e 9 mesi per il figlio. Due le imprese al centro delle presunte distrazioni per almeno due milioni di euro: la Mediterranea Cavi e la Ierre nelle quali entrambi sono stati amministratori di fatto e di diritto.

Condividi
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    12
    Shares
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.