RACALMUTO – Panepinto: “Verificare se atti del Comune in linea con competenze della gestione commissariale”

“Ho chiesto l’accesso agli atti del comune Racalmuto perchè ritengo che i provvedimenti adottati in termini di costo di tariffe e tesse oltre che la mancata stipula dei contratti con i precari non siano perfettamente in linea con le  effettive condizioni finanziarie dell’ente”. Lo dice il parlamentare regionale PD, Giovanni Panepinto.

“Ritengo che cittadini e dipendenti di Racalmuto – continua Panepinto –  siano tra i più vessati d’Europa in termine di tasse nonostante la gestione commissariale avrebbe dovuto garantire solo l’ordinaria amministrazione e non spese straordinarie. Voglio verificare quale sia l’assetto burocratico dell’Ente.- conclude –  e se ciano state degli avvicendamenti rispetto alla relazione ministeriale che ha portato allo scioglimento del consiglio per mafia”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.