RACALMUTO – Piazza Umberto al centro del dibattito con le “Verità impossibili” di Sciascia. La Magistratura ne discute.[FOTO]

Dopo tanti anni a Racalmuto, in Piazza Umberto I, si è tornato a parlare di giustizia con le voci dalla magistratura siciliana che si sono confrontati sull’opera di Leonardo Sciascia. In una Racalmuto blindata da forze dell’ordine sin di buon mattino per l’arrivo di illustri e autorevoli magistrati, in perfetta puntualità si è svolto un confronto che, esattamente 30 anni fa, dallo stesso luogo vide la presenza dei giudici Falcone , Borsellino e dell’allora Guardasigilli,Claudio Martelli. Fu il convegno che etichettò Racalmuto ” il paese della Ragione”, ma certamente il contesto e le tematiche di allora erano ben altre.

Andrea Apollonio, sostituto procuratore della Repubblica di Patti, già procuratore presso l’Avvocatura dello Stato e dottore di ricerca presso l’Università degli Studi di Pavia, tra le altre cose, ha scritto numerosi saggi sulle mafie, tra cui “Storia della Sacra Corona Unita”. Ha curato “Verità impossibili. Voci dalla magistratura siciliana sull’opera di Leonardo Sciascia”, uscito di recente per Salvatore Sciascia Editore. “Non so cosa scriverebbe Sciascia sulla Magistratura oggi,- dice Andrea Apollonio- ma di una cosa sono certo: Sciascia è l’antidoto. Le disfunzioni interne alla magistratura emerse negli ultimi mesi hanno, a mio avviso, una radice morale ma anche culturale: l’antidoto è l’approfondimento del pensiero dei grandi maestri”. Dello stesso parere è anche Cochita Grillo, consigliere del Csm e presente durante la serata,cosi come, il Procuratore Capo della Repubblica di Agrigento, Luigi Patronaggio. Sul palco di piazza Umberto 1, presente anche Giovanni Salvi, l’ex presidente dell’Associazione nazionale magistrati e procuratore generale di Cassazione, impegnato col caso Amara. Nel libro di Luca Palamara, l’ex toga rimossa dall’ordinamento giudiziario e sotto processo per corruzione, il magistrato Giovanni Salvi viene citato solo in sei pagine, ma visto il ruolo e i fatti raccontati è bastato per aprire un caso. Queste le dichiarazioni di Salvi su Sciascia “Sciascia amava il giudice dubbioso, “non intravagliato col potere”. Intravagliato. Ecco.

A rendere gli onori di casa il Sindaco di Racalmuto, Vincenzo Maniglia e l’assessore alla Cultura , Enzo Sardo che ha fortemente voluto l’evento. Nel corso del dibattito anche l’analisi del docente universitario, Salvatore Ferlita , mentre, le conclusioni sono state affidate al deputato nazionale , Rosalba Cimino , componente commissione cultura, scienze e istruzione della Camera dei Deputati.

Immagini e interviste al tg 98 , lunedi 26 luglio, a partire dall’edizione delle ore 14, con successive repliche.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.