RACALMUTO – Report scontro Sindaco Messana Vs Lista Borsellino su “acqua pubblica”[VIDEO]

di Sergio Rizzo

Un fine settimana di botta e risposta tra il Sindaco di Racalmuto, Emilio Messana e i Consiglieri della Lista “Borsellino Sindaco”, che in consiglio rappresentano la minoranza. Uno scontro da “soap opera” su una vicenda molto seria, dove a buttare acqua sul fuoco ci pensa il Presidente del Consiglio, Ivana Mantione. Tutto inizia Venerdì Sera, quando il Consiglio Comunale ha rinviato su proposta del Consigliere di Maggioranza, Sergio Pagliaro, e con i voti anche della minoranza, il punto all’ordine del giorno sulla gestione del servizio idrico.

La proposta di delibera, rinviata a domani, martedì 20 ottobre, prevede la gestione diretta del servizio idrico in forma associata, con la costituzione di un sub ambito con i 7 comuni  del “Tre Sorgenti” approfittando del già costituito Consorzio.

Il rinvio non è andato giù al Sindaco Messana, che subito si scaglia contro i consiglieri di opposizione di “venire impreparati in Consiglio”. Dopo, un giorno, il sabato, arriva la replica dei Consiglieri di minoranza: “Sindaco – affermano – la sua maggioranza poteva liberamente approvare l’adesione al Tre sorgenti, se non lo ha fatto, è perché forse si è fidata più dei nostri dubbi che delle sue certezze. Ogni decisione deve essere attentamente valutata. L’acqua deve ritornare alla gestione pubblica, basta con Girgenti Acque. Ma bisogna trovare la soluzione che comporti un EFFETTIVO RISPARMIO per i cittadini. Si al TRE SORGENTI solo se non ci sono alternative più convenienti”.

La domenica mattina arriva la contro replica del Sindaco Messana:
“Le chiacchere stanno a zero – afferma –  La maggioranza ha proposto di gestire il servizio idrico insieme ai comuni che hanno il Consorzio “Tre Sorgenti”, concessionario di sorgenti idriche e proprietario delle reti.
Cosa ha proposto e propone la minoranza? Niente”.

Sempre in mattinata i Consiglieri di minoranza davanti al pc scrivono la seconda loro replica contro il Sindaco “ci sarebbero da scrivere libri e trattati altro che le chiacchiere stanno a zero! La proposta di rinvio è arrivata dalla sua maggioranza. In più, perché al momento della votazione due consiglieri della sua maggioranza sono usciti dall’aula per rientrare subito dopo? Potevano rimanere e la sua proposta passava!!! La nostra proposta era semplicemente quella di valutare i dati di Bilancio e le relative relazioni del Tre Sorgenti che ha un’esposizione debitoria superiore ai 20 milioni di euro”.

Il Sindaco, ancora una volta, con le dita sulla tastiera risponde : “Consiglieri della lista “Borsellino Sindaco”, – scrive – per avviare la fuoriuscita dalla gestione privata ed organizzare la gestione pubblica dell’acqua dobbiamo costituire un sub ambito, attendiamo il vostro importante contributo”.

In serata, arriva poi, il Presidente del Consiglio Ivana Mantione che per placare gli animi scrive anche lei una nota: “Il Consiglio Comunale – afferma – non può dividersi in questa decisione,  ma deve continuare a lavorare con impegno e serietà, votando all’unanimità. Ritengo che sia fondamentale rimanere uniti in questo percorso per raggiungere l’obiettivo di riappropriarsi dell’acqua come bene primario e, di conseguenza,  consentire  ai nostri cittadini di risparmiare”.

Intanto, domani sera, i consiglieri di maggioranza e minoranza saranno nuovamente seduti nell’Aula Consiliare e vedremo se la “soap opera” sulla gestione del servizio idrico continuerà o meno.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.