RACALMUTO – Sorveglianza speciale per Salvatore Puma: fu coinvolto nel blitz “Montagna”

Il Tribunale di Palermo, Sezione misure di prevenzione, su richiesta dell’Ufficio misure di prevenzione della Divisione Polizia Anticriine della Questura di Agrigento, ha disposto la misura della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza, per 2 anni e 6 mesi, nei confronti di Salvatore Puma, 42 anni, di Racalmuto.

Puma è stato coinvolto in passato nella maxi inchiesta antimafia “Montagna” che ha disarticolato le consorterie mafiose della provincia di Agrigento.

Secondo gli investigatori, Puma sarebbe appartenente alla famiglia mafiosa di Racalmuto e secondo la Dda di Palermo avrebbe mantenuto i contatti con altri membri di Cosa nostra, nello specifico con la famiglia mafiosa di Favara.

Condividi
  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    7
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.