RACALMUTO – Tagliato uliveto al fratello dello scultore Agnello

Nottetempo a Racalmuto, è stato tagliato l’uliveto del fratello del noto scultore racalmutese, Giuseppe Agnello. Menti ottuse, codarde e vili. si sono intrufolate nell’appezzamento del giovane professionista medico per compiere l’insano gesto. Ma la caparbietà di mio fratello scrive in un post lo scultore dove denuncia l’increscioso fatto e che vi riportiamo , non lo fermeranno e tanto meno piegheranno.

“Mentre il paese si accinge a commemorare il centenario dalla nascita di Leonardo Sciascia con convegni, presentazioni di libri ed eventi culturali che ne omaggiano il pensiero e le analisi sociali, accade che un professionista medico veterinario, ricco di passioni e con il vizio di sognare ancora in questo misero fazzoletto di terra, venga ferito nel suo ultimo sogno, ovvero quello di creare un’azienda. A scrivere un post dai toni rabbiosi, delusi e feriti è il noto scultore Giuseppe Agnello. E come? Tagliandogli il giovane uliveto che da tempo stava facendo crescere con tanto impegno e sacrifici. Proprio così, una storia dal sapore di un recente passato che ingenuamente pensavo sepolto. Niente da fare, nella nostra piccola comunità quello che io pensavo essere passato, pare essere un triste presente popolato da menti ottuse, codarde e vili. Imparate ad affrontare le persone a viso scoperto invece di strisciare come dei vermi nella notte per scagliarvi contro un giovane uliveto indifeso. Gente senza scrupoli e capace di tutto, ingrati della loro vita e di tutto quello che li circonda. Mio fratello Stefano non lo conoscete bene, è stato sempre ostinato, caparbio e vive ammirando e rispettando le piante, gli animali, tutto il creato e non sarete voi a fermarlo né a piegarlo con le vostre gesta misere e vigliacche!!!Vi risparmio le foto” conclude il post Giuseppe Agnello.

FOTO ARCHIVIO

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.