RACALMUTO – Visita Ministro Cancellieri, assente la societa’ civile

C’erano le massime autorita’, dal prefetto di agrigento Francesca Ferrandino ai vertici di Guardia di finanza, carabinieri e questura, oltre al vescovo di Agrigento monsignor Francesco Montenegro, ma ad accogliere il ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri a Racalmuto non c’erano i cittadini, la cosiddetta societa’ civile. Erano al massimo una decina i racalmutesi che hanno atteso il capo del Viminale all’ingresso del Comune al suo arrivo, tra loro soprattutto pensionati, oltre a una scolaresca di una elementare che hanno atteso il ministro con tanto di bandierine tricolori.

Ma non c’erano i giovani e non c’erano i racalmutesi. Anche alla fondazione intitolata a Leonardo Sciascia, dove Anna Maria Cancellieri ha invitato i cittadini a “fare quadrato attorno alla commissione” nominata dopo lo scioglimento del comune di Racalmuto per infiltrazioni mafiose c’era poca gente. Nonostante l’invito del ministro rivolto direttamente ai racalmutesi di alzare la testa e di fare rinascere la citta’ proprio dallo scioglimento del comune per mafia.

 

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.