RAFFADALI – 16enne tunisino preso a calci e pugni “Vai al tuo paese”

Un migrante sedicenne, da un anno in Italia e ospite a Raffadali (Agrigento) di una comunità di seconda accoglienza per minorenni non accompagnati, è stato aggredito a calci e pugni. Inequivocabile la frase che gli è stata gridata contro: «Ritornatene nel tuo paese». Il ragazzo è finito al pronto dell’ospedale S.Giovanni di Dio di Agrigento dove è stato ricoverato. I medici gli hanno diagnosticato una contusione ad un testicolo e una ferita ad un ginocchio. E’ stata formalizzata una denuncia ai carabinieri   già a conoscenza dell’episodio. Ad essere denunciato un operatore del 118 del luogo, di 50 anni, che, dopo l’aggressione sarebbe ritornato alla carica contro il ragazzo miamndo il gesto del taglio della gola.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.