RAFFADALI – Giovane morto dopo incidente, la famiglia: “No all’archiviazione”

Udienza, ieri in tribunale, inerente la morte di un giovane di Raffadali, Antonino Tuttolomondo, 21 anni, che perse la vita in un incidente stradale che secondo la Procura è da considerarsi autonomo, mentre secondo la famiglia del giovane sarebbe stato provocato da una autovettura condotta da un altro ragazzo raffadalese, Alessio Giuseppe Puglisi, che avrebbe, come sostengono gli avvocati della famiglia del defunto, urtato il freno del motociclo “riportando anche danni allo specchietto retrovisore”. Il Puglisi, invece, sostiene che lo specchieto era rotto da tempo, antecedente ai fatti oggetto del dibattimento. La Procura della Repubblica chiede l’archiviazione del caso, archiviazione alla quale si oppone la famiglia del giovane morto. Tuttolomondo secondo il pm Santo Fornasier, avrebbe perso il controllo del suo quad battendo contro un muro e morendo otto giorni dopo. La vicenda risale al maggio di due anni fa.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.