RAFFADALI – La Provincia offre in comodato d’uso l’immobile che ospitava la caserma, Di Benedetto: diventerà centro per anziani, disabili e minori

Diventerà un centro di incontro per anziani, minori e disabili per attività ludiche. E’ pronta una nuova destinazione per l’immobile di via S. Antonino che, a Raffadali, ospitava fino qualche tempo fa la caserma dei carabinieri.  Il progetto rientra nei piani dell’Amministrazione Comunale dopo la recente scrittura privata con la quale il Comune  ha ricevuto  in comodato d’uso per un periodo di 15 anni, a titolo gratuito, la struttura da parte della Provincia regionale di Agrigento che ne è proprietaria. L’edificio è stato, insieme ad altri monumenti della cittadina di Raffadali, oggetto di un recente convegno promosso dall’Amministrazione e dall’Università degli Studi di Palermo finalizzato alla conoscenza, conservazione e fruizione dell’importante struttura.

“Adesso dovremo trovare le risorse economiche per la ristrutturazione dello storico edificio, già convento di Sant’Antonino, evitandone l’inevitabile degrado come conseguenza del suo mancato utilizzo – spiega il sindaco Giacomo Di Benedetto – che ringrazia il Commissario della Provincia, Benito Infurnari, per la disponibilità e la lungimiranza dimostrata.   Una volta rinnovato ed adeguato l’immobile – aggiunge il sindaco – è nostra intenzione, in tempi brevi, farne un centro finalizzato all’accoglienza tramite azioni pisco-educative  e socializzati, ma anche attraverso itinerari ludico-ricreativi che permettano di generare nelle persone della terza età, nei minori e nei diversamente abili condizioni di benessere fisico e mentale ed inclusione sociale.  Realizzeremo così anche un’importante economia per il Comune, che spende circa 25 mila euro per la locazione dell’immobile  che attualmente ospita il centro di incontro ” – conclude Giacomo Di Benedetto.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.