RAFFADALI – Picchia la moglie e poi si dà fuoco: grave tunisino

Avrebbe dapprima aggredito la moglie con pugni e schiaffi e poi, quando quest’ultima avrebbe manifestato la volontà di volerlo denunciare, si sarebbe dato fuoco.

Protagonista un 36enne di origine tunisina che si sarebbe cosparso di alcol prima darsi fuoco. Il fatto è avvenuto a Raffadali. L’uomo, trasportato al pronto soccorso dell’Ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento, avrebbe riportato ustioni all’arto superiore e alla spalla sinistra. I medici, date le ferite, hanno però disposto il trasferimento – in elisoccorso – al centro Grandi ustioni dell’ospedale “Civico” di Palermo.

Secondo la versione dei fatti riferita dal 36enne sarebbe stata la coniuge a provocargli le ustioni; una versione che però non ha convinto e ha permesso ai poliziotti di ricostruire la vicenda.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.