Raid in Comune per bruciare un server esplode l’innesco e li ustiona al volto [VIDEO]

GAGLIANO CASTEL FERRATO (ENNA) – Avrebbero danneggiato le telecamere del municipio e dato fuoco al server del comune di Gagliano Castel Ferrato, distruggendo i documenti dell’ufficio tecnico e dell’anagrafe con l’intento di cancellare le immagini di una lite tra pregiudicati di qualche giorno fa.

Un intoppo, però, ha fatto esplodere all’improvviso l’innesco e ha ustionato loro il volto. I carabinieri del comando provinciale di Enna li hanno così arrestati dopo che si erano fatti ricoverare all’ospedale Cannizzaro di Catania. Sono Salvo Giuliano, di 39 anni, e Andrea Riolo, di 25, allevatore pregiudicato, accusati di danneggiamento aggravato seguito da incendio.

I due, dopo essere fuggiti, sono andati al pronto soccorso dell’ospedale di Catania dichiarando di essersi bruciati mentre accendevano un barbecue. Adesso sono agli arresti al centro ustioni dell’ospedale Cannizzaro, dove sono ricoverati in prognosi riservata.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.