RAVANUSA – Uccise l’ex moglie, ottiene il rito abbreviato

Il 64 enne Luigi Gallo , in carcere dal 25 giugno dell’anno scorso, con l’accusa di avere ucciso l’ex moglie Giovanna Longo e avere tentato di ammazzare il suo nuovo compagno, sarà giudicato con il rito abbreviato. La richiesta di giudizio speciale, che prevede una decisione “allo stato degli atti” e la riduzione di un terzo dell’eventuale condanna, è stata formalizzata , ieri mattina dal suo difensore, l’avvocato Calogero Meli. Il gup Francesco Provenzano , davanti al quale è iniziata l’udienza preliminare, ha poi rinviato il processo al 2 ottobre per la requisitoria del pubblico ministero Santo Fornasier e le altre conclusioni. Sempre, ieri mattina, intanto, Luigi Avarello, 65 anni, il nuovo compagno della sessantenne che riuscì a salvarsi reagendo dopo i primi spari, si è costituito parte civile con l’assistenza dell’avvocato Lillo Fiorello. Gallo è accusato di omicidio premeditato, tentato omicidio, minacce, porto e detenzione illegale di arma in luogo pubblico e ricettazione.

 

 

 

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.