RAVANUSA – Dipendenti a “spasso”, il Comune pubblica cartello-denuncia

Troppi impiegati “a spasso”, il sindaco del comune di Ravanusa affigge un cartello-denuncia per denunciare la scarsa “voglia” dei propri operatori di fare il proprio lavoro. “L’amministrazione comunale, considerato il comportamento poco corretto di alcuni impiegati che continuano ad essere fuori a spasso per le strade del paese in orario di servizio, oppure inutilmente in giro presso il palazzo municipale in orario d’ufficio – si legge nel manifesto che è stato affisso all’interno dei locali comunali –, invita gli stessi a darsi un contegno e a stazionare nelle proprie stanze. Si rammenta che le sanzioni per chi si sottrae al regolamento possono essere di grave entità e in mancanza di osservazione, l’amministrazione si troverà, suo malgrado, ad adottare tutti i provvedimenti necessari per arginare l’increscioso fenomeno”.

«Il manifesto è uno stimolo ai dipendenti comunali – afferma il sindaco Carmelo D’Angelo – per collaborare fattivamente con l’Amministrazione comunale, dando così un servizio più efficiente ai cittadini. Questo appello al personale dipendente rientra in una più ampia strategia che parte dalla riorganizzazione dei servizi”.

 

 

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.