REALMONTE – Sbarco, condannato scafista a 7 anni di carcere

Uno scafista tunisino Chayah Saber Chayah, 27 anni, è stato condannato dal tribunale agrigentino a sette anni di carcere per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Il barcone che conduceva era stato intercettato e fermato dalle motovedette della Guardia di Finanza di Porto Empedocle, lo scorso 22 settembre, nelle acque antistanti il comune di Realmonte, dopo che dal natante erano sbarcati 45 tunisini. Chaya, che era entrato in Italia altre cinque volte fornendo false generalità, era accusato di aver portato i tunisini con un’imbarcazione in legno di circa 12 metri, “non battente alcuna bandiera e non riportante alcuna sigla sullo scafo”, facendosi pagare per il trasporto circa 750 euro a persona.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.