REGIONE – Ex Province, l’Ars vara la riforma

L’Ars ha approvato il ddl sui Liberi consorzi comunali e le Città metropolitane, che recepisce le osservazioni del Consiglio dei Ministri. Il Governo centrale, infatti, aveva impugnato la legge varata dal parlamento siciliano la scorsa estate. In pratica, la Sicilia avrà una legge quasi identica alla “riforma Delrio”. Quasi, perché non è stata raccolta la raccomandazione di fare coincidere il sindaco delle tre maggiori città della Sicilia(Palermo, Catania e Messina) con il Sindaco della Città metropolitana. Rispetto alla legge  precedente , inoltre, è stato abolito il divieto alla candidatura dei primi cittadini con meno di 18 mesi di mandato ancora da svolgere; ed è stato introdotto il voto ponderato. Le elezioni, che saranno di secondo livello, si dovranno svolgere entro il 15 settembre.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.