REGIONE – Patrizia Valenti rimane assessore, equivoco chiarito

Patrizia Valenti rimane assessore alle Autonomie locali. Lo ha deciso il governatore Rosario Crocetta. Il presidente stamattina ha incontrato Valenti, che aveva rimesso il mandato dopo le polemiche sul suo rinvio a giudizio con l’accusa di omissioni di atti d’ufficio per avere ritardato l’assunzione di un dirigente a seguito della pronuncia del Tar, quando era a capo del Consorzio autostrade siciliane (Cas).

Nel corso della riunione “si è discusso della rilevanza della questione giudiziaria che riguarderebbe l’assessore – si legge in una nota dell’ufficio stampa del governatore – considerando che il reato è amministrativo, che la stessa Valenti ha mostrato buona fede nella sua condotta e che il reato non è tra quelli inseriti nel codice deontologico ed etico della commissione Antimafia, il presidente Crocetta comunica che, pertanto, l’assessore Valenti sarà già al lavoro da oggi”.

“L’equivoco è stato chiarito, il clima si è rasserenato. Sono pronta a mettermi al lavoro con impegno”, ha detto Patrizia Valenti. “Naturalmente sono dispiaciuta per quanto accaduto – ha aggiunto – e capisco anche il presidente Crocetta che non aveva avuto notizie complete. Ma ci poi abbiamo chiarito ogni cosa”

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.