REGIONE – Sgarbi si dimette da assessore

Vittorio Sgarbi ha annunciato le dimissioni da assessore ai Beni Culturali della Sicilia. Lo ha fatto stamane a Palermo davanti ai giornalisti, occasione in cui ha duramente attaccato Musumeci: “È un maleducato, è lui che ha rotto il patto e non io”- ha detto il critico d’arte.

Alla fine si è dimesso lui: il lungo tira e molla con il governatore Musumeci si chiude con una lettera di rinuncia a proseguire nel suo mandato che l’assessore ai Beni culturali Vittorio Sgarbi consegnerà a Palazzo d’Orleans nel pomeriggio. Il critico d’arte annuncia la sua mossa prima dell’inaugurazione della mostra sulla pittura fiamminga in Sicilia, a Palazzo dei Normanni. Sgarbi va oltre: anticipa anche il nome del suo successore. “Sarà l’archeologo Sebastiano Tusa, Soprintendente del Mare, che vorrei essere io stesso a presentare nei primi giorni di aprile. Il nome di Tusa me l’ha fatto Gianfranco Micciché, io sono d’accordo. Immagino ci sia l’intesa anche con Musumeci, ma chiedete a lui. Io con un governatore che è pure dipendente del gruppo di 5 Stelle non parlo”.

“Ho chiuso ogni rapporto politico e umano con Musumeci – afferma il critico d’arte – I patti con lui erano diversi, mi sarei dovuto dimettere solo se avessi fatto il ministro e comunque potevo restare in carica ancora per altre settimane, come sta facendo – per fare un esempio – il governatore dell’Abruzzo D’Alfonso”.

Condividi
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    6
    Shares
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.