REGIONE – Sospesa per corruzione la dirigente Anna Rosa Corsello

La dirigente generale dell’assessorato regionale della famiglia, delle politiche sociali e del lavoro, Anna Rosa Corsello, è stata sospesa per 6 mesi dalle funzioni. Il provvedimento, firmato dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Palermo, scaturisce dall’iscrizione della dirigente nel registro degli indagati per istigazione alla corruzione. L’indagine è condotta dal nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Palermo che oggi ha notificato la sospensione alla funzionaria. La misura è stata chiesta dalla Procura della Repubblica. Le indagini, coordinate dal procuratore Francesco Lo Voi e dall’aggiunto Bernardo Petralia, sono state avviate dai finanzieri nei primi mesi del 2015 su una convenzione nel settore della “formazione professionale”. Alla dottoressa Corsello è contestato di avere chiesto al rappresentante di un ente di formazione l’assunzione di 7 dirigenti che non potevano essere presi in carico dalla Regione per il blocco delle assunzioni. I loro nomi sono stati scritti su carta intestata della Regione sequestrata dalla Guardia di Finanza.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.