RIBERA – 70enne originario di Modena trovato morto nel fiume Platani

E’ stato trovato morto stanotte e recuperato quasi all’alba dalle acque del fiume Platani, in contrada Maenza, il settantenne Giancarlo Chiarini, pensionato, di Formigine, in provincia di Modena, il quale da circa tre anni viveva a Ribera in quanto aveva come compagna una donna riberese.

Il cadavere è stato individuato dai vigili del fuoco della squadra speleo alpino-fluviale del comando provinciale di Agrigento, dopo che alcuni proprietari di terreni, adiacenti al fiume, hanno visto sino a tardi l’auto posteggiata sulla riva del Platani. E’ scattato l’allarme e sul posto sono intervenuti i carabinieri della tenenza di Ribera che hanno chiesto aiuto ai sommozzatori per recuperare il cadavere dell’uomo.

Le cause che hanno portato alla morte del pensionato pare che siano di origini accidentali nel senso che il Chiarini, che aveva l’hobby della pesca di cefali e anguille presenti nel corso d’acqua, sia scivolato, in quel punto il Platani profondo qualche metro, e non sia riuscito nel tentativo di raggiungere la riva, rimanendo affogato.

L’uomo pescava da solo, viveva pure da solo dopo che la sua compagna riberese era morta qualche tempo fa, ha dei parenti, pare un figlio a Formigine, ed era divorziato dalla moglie che abitava in provincia di Modena. Era venuto in vacanza a Ribera, si era innamorato della cittadina e qui era rimasto per oltre tre anni. Partecipava a tornei amatoriali di pesca. La sua passione lo ha portato alla morte.

RIPOST

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.