RIBERA – Carmelo Pace è Sindaco-bis e batte lo zio Senatore

Carmelo Pace è stato rieletto sindaco. La corsa verso la poltrona istituzionale più importante di Ribera si è conclusa con due turni elettorali. Una competizione iniziata due settimane fa e terminata oggi.

Carmelo Pace l’ha spuntata con 371 voti in più di Mangiacavallo. Una corsa al fotofinish. Carmelo Pace ha ottenuto il 51,74% (5.526 voti), Mangiacavallo il 48,26% (5.155 voti).

Ma soprattutto una competizione che è diventata incandescente e che alla fine risalta per la rivalità tra Carmelo Pace e lo zio, il senatore Giuseppe Ruvolo; quest’ultimo, ha deciso di appoggiare Mangiacavallo.

Il risultato finale, ovviamente, peserà sul piatto della politica. Quando c’è di mezzo di un parlamentare in carica, la sconfitta ha un valore diverso e più pregnante.

Sono andati a votare, per il ballottaggio, 11.091 elettori.

Ufficialmente Carmelo Pace si scontrava elettoralmente con l’ex sottosegretario alla Sanità ed ex sindaco di Ribera, Nenè Mangiacavallo. Ma nella vera sostanza, lo scontro era tra Davide e Golia. Carmelo Pace si misurava politicamente e numericamente con lo zio Peppe Ruvolo, senatore della Repubblica e in Parlamento da quasi 20 anni.

Uno scontro in famiglia, un rapporto politico-familiare interrotto alla vigilia delle elezioni, quando Peppe Ruvolo decise di mollare Carmelo Pace per stringere un rapporto e un’alleanza politica con Nenè Mangiacavallo.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.