RIBERA – Crollo del ponte Verdura, a giudizio 2 dipendenti Anas

Disastro colposo è l’ipotesi di reato formulata dalla Procura di Sciacca a carico di due dipendenti dell’Anas, per i quali è stato chiesto il rinvio a giudizio. L’indagine trae spunto dal crollo del ponte sul fiume Verdura, avvenuto la mattina del 2 febbraio 2012 lungo la statale 115 Trapani-Agrigento, nel tratto compreso tra Sciacca e Ribera. Il processo è stato chiesto per Ignazio Calvaruso, capo del nucleo di manutenzione dell’Anas, competente su quel tratto di strada, e per Antonino Tumminello, capo cantoniere addetto alla sorveglianza del ponte. Sul ponte al momento del crollo non transitava nessuno.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.