RIBERA – Il sindaco Carmelo Pace indagato dalla Procura

Il sindaco di Ribera, Carmelo Pace, è stato iscritto nel registro degli indagati, circa la situazione di una mezza dozzina di inquilini delle case popolari di Largo Martiri di via Fani, i quali, nonostante l’ordinanza sindacale di sgombero degli immobili del 24 febbraio scorso, sarebbero rimasti negli stessi alloggi popolari in quanto non sapevano dove andare ad abitare. E’ stato lo stesso primo cittadino, ieri mattina prima di partire per Sciacca per recarsi presso la Procura della Repubblica, ad ufficializzare di avere ricevuto l’8 novembre scorso l’avviso di garanzia.

La vicenda ha preso avvio da un esposto-denuncia presentato in tribunale il 6 aprile scorso dal responsabile locale del Sel, Angelo Renda, il quale evidenziava che era necessario garantire la tutela della privata e pubblica incolumità delle famiglie abitanti negli alloggi popolari.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.