RIBERA – Restituiti i beni a imprenditore Biagio Smeraglia

La Corte d’Appello di Palermo ha annullato la misura di prevenzione, personale e patrimoniale, a carico di Biagio Smeraglia, 51 anni, di Ribera, imprenditore, inquisito nell’ ambito dell’ inchiesta antimafia cosiddetta “Scacco Matto”.  A Smeraglia sono stati restituiti tutti i beni sequestrati, per un valore di oltre un milione di euro. Smeraglia, carcerato per 3 anni, è stato poi assolto con sentenza definitiva. I beni restituiti comprendono 3 imprese di costruzioni e una ditta individuale, nonché 11 beni immobili e conto correnti. A difendere Biagio Smeraglia sono gli avvocati Roberto Tricoli, Luigi Miceli Tagliavia e Fabio Buttafuoco.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.